Vai al contenuto

LA SPIAGGIA ED IL MONASTERO DI PREVELI

febbraio 9, 2018

imagesCreta e’ la più grande tra le isole greche e la quinta per estensione tra quelle del Mediterraneo. Tale grandezza si riflette nel numero di spiagge a disposizione, che sono più di 300 ed adatte a tutti i gusti. La spiaggia di Preveli offre però qualcosa di diverso: uno dei pochi palmeti naturali d’Europa ed un monastero dalla storia affascinante.

Preveli, si trova nel sud di Creta, a 11 km da Plakias e 35 km da Rethymno. Il monastero, che domina la baia, può essere comodamente raggiunto in macchina mentre per arrivare alla spiaggia via terra si deve lasciare l’auto nel parcheggio a pagamento (2 euro) e scendere per 500 gradini. Il percorso dura circa 15 minuti ed e’ molto suggestivo ma indubbiamente la risalita e’ faticosa ed e’ consigliabile affrontarla con scarpe da ginnastica (no infradito).

Perciò i più pigri possono scegliere l’opzione barca: numerose taxi-boat salpano per Preveli da Agia Galini, Plakias e Damnoni.

3La spiaggia di sabbia mista a ciottoli non è attrezzata ma la vegetazione offre molte zone d’ombra e troverete un bar dove poter mangiare.

Alle spalle della spiaggia c’è il palmeto ed un piccolo fiume che sfocia direttamente in mare, mescolando le sue acque fredde e dolci con quelle salate del Mar Libico.

E’ possibile inoltrarsi nel palmeto seguendo il sentiero che costeggia il fiume, dove vi troverete catapultati in un’atmosfera esotica che richiama il Nilo e l’Egitto.

2La particolarità di questo luogo affascinante attira sempre molti turisti, perciò mettete in conto che non sarete i soli a godervi Preveli..a meno che non arriviate prima delle 11 di mattina.

Il monastero, altra tappa imperdibile, e’ costruito su diversi livelli ed assomiglia ad una piccolo paese fortificato, con vista strepitosa sul mare. All’interno troverete un museo dove sono esposti oggetti religiosi ed una chiesa dedicata a San Giovanni Teologo.

monasteroL’intesa storia del monastero si svela davanti ad una fontana, dono di alcuni ex veterani australiani in memoria dell’aiuto avuto durante la Seconda Guerra Mondiale. Nel 1941 la Battaglia di Creta si concluse in pochi giorni con l’invasione delle forze naziste e la fuga delle truppe alleate. Moltissimi soldati australiani ed inglesi si trovarono nelle linee nemiche, braccati dai tedeschi, affamati ed impauriti. I monaci gli diedero protezione, cibo e li nascosero nel monastero. Un gruppo di soldati venne poi recuperato da due sommergibili britannici, davanti alla spiaggia di Preveli. In seguito i tedeschi si vendicarono distruggendo il monastero e imprigionando molti monaci.

imagesACG2B05PTuttavia il loro coraggio non e’ mai stato dimenticato ed un ex veterano australiano ha fondato a Perth il monastero San Giovanni di Preveli, come ringraziamento verso chi gli aveva salvato la vita.

Il sito è ricco di spiritualità e, come mi piace dire, ci sono luoghi sacri dove Dio c’è ed altri costruiti solo per esibizione di potere. Qui Dio c’è.

imagesWN1MA6YGConsigli:

4 km prima del monastero di Preveli troverete lungo la strada la taverna Gefyra, immersa in un contesto naturale di surreale bellezza. Fermatevi per mangiare, bere qualcosa o soltanto per godere dell’incanto del panorama circostante, che comprende cipressi, un affascinante ponte in pietra ed un laghetto con oche.

Se il post ti è piaciuto clicca “mi piace”.

Cristina

 

Annunci

From → Europa

Lascia un commento

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: