Skip to content

BERLINO E LA SECONDA GUERRA MONDIALE: I LUOGHI DELLA MEMORIA

marzo 20, 2017

images4NYEKV1SBerlino è la regina incontrastata della storia del Novecento. L’ascesa del nazismo, l’Olocausto, la Seconda Guerra Mondiale, la Guerra Fredda, la DDR: tutto parte da qui. Camminare per Berlino non vuol dire solo godersi i suoi negozi, la vita notturna e gli affascinanti musei, ma significa fare un viaggio nel luogo dove “tutto accadde”.

I pesanti bombardamenti che devastarono Berlino nel 1945 hanno cancellato molte delle impronte lasciate dal nazismo, i cui segni però si trovano ancora nei numerosi memoriali disseminati per la città, nel fasto neoclassico dell’Unter den Linden, ossia il viale dove Hitler teneva le sue parate, e nei bunker sotterranei visitabili con tour guidato.

Le tracce lasciate dal Muro e dalla DDR sono invece molto più visibili, tanto che Berlino Est e Berlino Ovest mantengono ancora architetture ed atmosfere molto diverse.

Impossibile concentrare in un unico articolo tale ricchezza storica, perciò stavolta ci concentreremo solo sul nazismo e sulla Seconda Guerra Mondiale, con i luoghi che suggeriamo di visitare per cercare di capire quello che è stato il periodo più oscuro degli ultimi 100 anni.

MEMORIALEMEMORIALE DELL’OLOCAUSTO – HOLOCAUST MAHNMAL

Questo memoriale, per giuste ragioni, è il più grande e suggestivo di Berlino e si sviluppa su un’area di 19.000 mq ricoperta da 2711 blocchi di cemento di diverse dimensioni.

Si cammina tra le stele in percorsi simmetrici, che man mano si ristringono. I blocchi diventano sempre più alti passando 0,20 a 4 metri, la luce si attenua e ci si sente persi in un labirinto grigio, spaesati ed inquietati. Ed è proprio questa l’intenzione dell’architetto Eisenman, autore del memoriale: disorientare in un sistema ordinato.

Nel lato sud-est si accede ad un sotterraneo dove è ospitato il Centro di Documentazione degli ebrei morti nella shoah.

Ci sono poche sale ma tutte molto eloquenti ed un messaggio preciso è impresso a caratteri cubitali all’ingresso: è accaduto, dunque può riaccadere di nuovo (Primo Levi).

Nella semi-buia sala dei nomi non ci sono esposizioni ma sulle pareti vengono proiettati i nomi delle vittime e una voce registrata ne racconta una breve biografia.

Nella sala delle famiglie vengono invece ripercorse le vite ed il destino di 15 famiglie ebree che hanno vissuto nell’Europa nazista.

Il memoriale è situato nelle immediate vicinanze della Porta di Brandeburgo (fermata metro Unter del Linden) oppure può essere raggiunto a piedi da Potsdamer Platz.

L’ingresso è gratuito.

 

6a82bf2aGESUNDBRUNNEN BUNKER

L’associazione Berliner Unterwelten (Berlino sotterranea) dal 1997 gestisce le visite guidate al bunker antiaereo perfettamente conservato che si trova sotto la fermata della metro Gesundbrunnen.

Il tour dura circa 90 minuti e conduce stanza per stanza in quello che era il mondo dei berlinesi durante i bombardamenti degli alleati. Locali angusti, letti a castello, lavatoi, panche, reperti lasciati dalle migliaia di tedeschi che passarono giorni, notti, ore chiusi lì sotto. Il bunker non era abbastanza profondo per resistere ad una bomba in caduta diretta e per questo ogni locale è diviso dagli altri da porte a tenuta stagna. In questo modo si aumentavano le probabilità di sopravvivenza: gli abitanti di una stanza direttamente colpita non avevano scampo, ma quelli del locale adiacente magari riuscivano a sopravvivere.

I tour non si possono prenotare online ma bisogna recarsi di persona alla sede di Berliner Unterwelten che si trova immediatamente fuori dalla fermata della metro Gesundbrunnen. Le visite in italiano si tengono tutti i lunedì e sabato alle 11:30. Da aprile ad ottobre anche la domenica, sempre alle 11:30. Per informazioni aggiornate consultate il loro sito.

imagesBX2909AEWASSERTURM

La Wasserturm, ossia la Torre dell’acqua, si trova nel bel quartiere di Prenzlauer Berg e si distingue dalle altre costruzioni della zona per l’architettura particolare: un cilindro di mattoni alto trenta metri progettato per essere un acquedotto.

Tuttavia l’ascesa di Hitler cambia il destino della Wasserturm che nel 1933 si trasforma in uno dei primi lager delle SS ed i suoi sotterranei diventano un luogo di tortura per gli oppositori politici e le categorie di persone non gradite dal regime. In seguito i piani superiori vengono convertiti in appartamenti per i membri della Gestapo.

Attualmente la Wasserturm è un condominio di lusso circondato da un parco pubblico e da un’area giochi per bimbi. Il tragico passato della Torre è testimoniato solo da una targa ricordo, ma la sua particolarità architettonica e la bellezza della zona circostante ne fanno una meta interessante per chi vuole scoprire gli angoli più inediti di Berlino Est.

 

images60ARAYEILA TOPOGRAFIA DEL TERRORE

La Topographie des Terrors è un centro di documentazione situato nel luogo dove un tempo si trovavano le maggiori istituzioni del Reich, ossia la Cancelleria, la sede della Gestapo ed il quartier generale delle SS.

Tutti questi palazzi furono rasi al suolo con l’arrivo degli Alleati, ma l’esposizione permanente allestita all’interno del centro di documentazione si pone come obiettivo quello di ripercorrere la storia del nazismo attraverso pannelli, fotografie, documenti e video-installazioni.

La Topografia del Terrore è aperta tutti i giorni, con ingresso gratuito.

La fermata della metro più vicina è quella di Potsdamer Platz e dal centro di documentazione si può raggiungere facilmente a piedi anche il Memoriale dell’Olocausto.

 

untitledNEUE SYNAGOGE

Fino alla Seconda Guerra Mondiale la sinagoga di Oranienburger Strasse è stata il principale luogo di culto degli ebrei berlinesi. Per questo motivo nel 1938 le bande naziste l’hanno presa di mira e gravemente danneggiata durante la famigerata notte dei cristalli, fino a chiuderla e requisirla nel 1940.

In seguito la sinagoga è stata completamente ricostruita e dal 1991 la sua cupola dorata in stile moresco ha ripreso a dominare il quartiere di Mitte.

Tuttavia la visita guidata permette di oltrepassare la parte restaurata ed accedere a quello che in passato è stato il salone principale , volutamente lasciato devastato in modo che ai visitatori sia evidente ciò che è successo in passato.

La sinagoga è visitabile tutti i giorni tranne il sabato. Biglietti interi a 5 euro. La fermata della metro più vicina è Oranienburger Strasse.

Scopri quali sono i ristoranti più caratteristici di Berlino.

Cristina

 

 

Annunci

From → Europa

Lascia un commento

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: