Skip to content

WASHINGTON: VISITARE IL NATIONAL MALL

ottobre 20, 2015

WASHINGTON MONUMENTSorprendentemente piccola per gli standard USA ma monumentale e stracolma di luoghi simbolici: ecco come si presenta la capitale degli Stati Uniti, meta imperdibile per chi ama lo spirito orgoglioso e ultra patriottico degli americani. La maggior parte delle attrazioni di Washington si concentra nel National Mall, un enorme parco rettangolare che si estende dal Campidoglio al Lincoln Memorial.

La maggior parte delle attrazioni di Washington si concentra nel National Mall, un enorme parco rettangolare che si estende dal Campidoglio al Lincoln Memorial.

Interessanti musei, struggenti memoriali, maestosi edifici governativi, giardini, giochi d’acqua, prati: il National Mall e’ tutto questo ed anche di più se si considera che qui si sono tenuti alcuni dei più importanti raduni storici. Basta pensare al famoso discorso “I have a dream” di Martin Luther King ed alle proteste contro la guerra in Vietnam.

Per orientarsi nell’enormità del Mall si potrebbe idealmente dividerlo in due aree, quella dei musei e quella dei memoriali.

MUSEI WASHINGTONLa Smithsonian Institution, centro di ricerca di fame mondiale, qui gestisce una decina di musei, tutti gratuiti.

I più frequentati sono:
Il National Museum of Natural History
Un’enorme esposizione di scheletri di dinosauri, pietre preziose, animali impagliati e molte curiosità, tra cui un diamante da 45 carati
il National Air&Space Museum
Dagli aerei alle navicelle spaziali, c’e’ moltissimo da vedere.
il National Museum of American History 
Divertente museo con parecchi giochi interattivi. Molto interessante la parte dedicata ai presidenti che comprende un’esposizione degli abiti indossati dalle First Ladies alle cerimonie inaugurali. Non manca una sezione sulla Guerra d’indipendenza e ovviamente sul Vietnam. Imperdibile.

Altri musei dello Smithsonian sono il National Museum of African Art, l’Arts&Industries Building, il National Museum od the American Indian, le Renwick e Corcoran Galleries e lo Hirshhorn Musem.

A tutto questo si aggiunge la National Gallery of Art, con opere d’arte europea (Rembrandt, Monet, Vermeer e tanti altri) e varie opere d’arte moderna.

Passata “l’area dei musei” si arriva alla parte del National Mall dedicata ai memoriali, che si estende dal Washington Monument (un obelisco bianco alto 170 metri) al Lincoln Memorial
Questa e’ sicuramente la zona più scenografica, con vasti prati e giochi d’acqua.

VIETNAM MEMORIALIl primo memoriale che incontrerete lasciando alle vostre spalle l’obelisco e’ dedicato alla Seconda Guerra Mondiale ed è arricchito da una suggestiva fontana e da un colonnato. Una colonna per ogni battaglia.
Proseguendo sulla destra ecco il Vietnam Veteran Memorial, con la lunga parete di marmo nero in cui sono scolpiti in ordine cronologico tutti i nomi dei ben 58.000 americani morti in Vietnam.
Inutile dire quanto sono commuoventi i biglietti lasciati dai genitori e figli.

Sul lato opposto c’e’ invece il Korean War Memorial, dedicato ad una guerra da noi poco conosciuta ma non per questo meno atroce. Il memoriale e’ composto dalle statue di una pattuglia di 19 soldati che marciano su un terreno paludoso. Tra tutti i monumenti commemorativi di Washington questo e’ quello che colpisce di più, per le espressioni di sgomento e sofferenza scolpite con realismo impressionante sui volti dei soldati e per le frasi toccanti, tra cui “freedom is not free”. Un monito da ricordarsi sempre, per non dare mai per scontata la propria libertà.

Il Mall termina con il famoso memoriale di Lincoln, un tempio dorico che custodisce un’enorme statua del sedicesimo presidente degli Stati Uniti. Dalla scalinata si può godere di una fantastica vista del Mall e dell’obelisco, specialmente all’ora del tramonto.

Consigli utili per visitare Washington:
– I monumenti illuminati sono spettacolari. Perciò vale la pena di partecipare ad un tour serale in bus turistico, che tra l’altro vi darà la possibilità di arrivare fino al cimitero di Arlington, altrimenti difficile da raggiungere a piedi, ed al memoriale di Martin Luther King che e’ estremamente suggestivo.
– le visite alla Casa Bianca, un tempo fattibili organizzandosi per tempo, sono state attualmente sospese per gli stranieri. Per aggiornamenti controllate il sito dell’ambasciata
– non basterebbe una settimana per una visita accurata dei musei di Washington. Tenetevi perciò almeno una mezza giornata per visitarne un paio!

Prima di partire per gli USA verifica di aver fatto tutto il necessario per non essere respinto ai controlli!

Cristina

Annunci

From → USA

Lascia un commento

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: