Skip to content

DOVE MANGIARE I PIZZOCCHERI IN VALTELLINA

febbraio 2, 2015

thQualsiasi stagione e’ buona per una gita con gli amici a mangiare pizzoccheri! Il piatto simbolo della Valtellina e’ largamente diffuso in tutta la provincia di Sondrio, da Morbegno a Livigno, ma e’ originario di Teglio, un piccolo comune che ne vanta la ricetta originale.

Tale ricetta e’ tramandata e custodita dall’Accademia del pizzocchero, creata nel 2002 con l’intento di preservare questo emblema gastronomico e culturale.

Per chi vuole cimentarsi nell’impresa di cucinare i pizzoccheri ecco il link con le istruzioni: http://www.accademiadelpizzocchero.it/ricetta.html
L’importante è utilizzare esclusivamente ingredienti originali, come il formaggio bitto e la pasta di grano saraceno.

A Teglio esistono otto ristoranti associati con l’Accademia:

– hotel ristorante Bellavista
– hotel ristorante Il Combolo
– hotel ristorante Miravalle
– ristorante Ai Tigli
– ristorante Al Castello
– agriturismo Al Vecchio Torchio
– ristorante San Pietro
– trattoria Da Orio

Personalmente ho provato Il Combolo e certamente lo consiglio, sia per la bontà del cibo sia per la bell’atmosfera retrò delle sue sale, ospitate in un palazzo nobiliare del 1500.

In tutti questi ristoranti i pizzoccheri possono essere ordinati da soli o abbinati a menu degustazione, che solitamente includono bresaola e sciatt.
Gli sciatt sono un’altra specialità valtellinese e consistono in frittelline tonde di farina di grano saraceno con cuore di formaggio casera fuso, accompagnate da insalatina.

Da più di cinquant’anni Teglio organizza annualmente la sagra dei pizzoccheri, che ha luogo l’ultima settimana di luglio nella pineta del paese.

A settembre parte invece la rassegna del Pizzocchero d’Oro, durante la quale i ristoranti associati si sfidano con menu a base di pizzoccheri.

Da ottobre a novembre si aprono i week end dei sapori d’autunno e vengono proposti menu più elaborati in cui si da spazio anche a cacciagione, funghi, stracotti e polenta.

La prenotazione è vivamente consigliata!

La Valchiavenna invece non rispetta le regole dell’Accademia del pizzocchero ed ha una propria ricetta, parzialmente diversa. I pizzoccheri chiavennaschi (anche chiamati gnocchetti) non sono fatti con  pasta di grano saraceno ma sono bianchi

Sulla via del ritorno non perdere le bellezze del lago di Como e fermati a Menaggio e Tremezzo

Cristina

Annunci

From → Italia

3 commenti
  1. Eravamo in Valtellina proprio questo weekend…e domenica abbiamo gustato un ottimo pranzo a base di pizzoccheri!:)

    Liked by 1 persona

Trackbacks & Pingbacks

  1. LE TERME DI BORMIO | postinelmondo
  2. GITA IN VALCHIAVENNA: IL PALAZZO VERTEMATE FRANCHI | postinelmondo

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: