Skip to content

MARTINICA DEL SUD: SAINTE ANNE E DINTORNI

febbraio 10, 2014

MARTINICAPoco frequentata dai vacanzieri italiani, bistrattata dalla Lonely Planet, limitatamente sviluppata dal punto di vista turistico, fuori dalle rotte del turismo più chic, quasi priva di villaggi all-inclusive. Martinica è tutto questo ma è anche definibile con una parola: bellissima!

L’isola, che fa parte delle Antille Francesi, locata nel tratto di mare tra Guadalupa e St.Lucia, fa parte a tutti gli effetti della Comunità Europea, in quanto Dipartimento d’Oltremare della Francia. Per questo i cittadini europei possono fermarsi a tempo indeterminato, non necessitano passaporto e la moneta utilizzata è l’euro.

La parte meridionale di Martinica è la più adatta ad un soggiorno mare ed il paesino di Sainte Anne è un’ottima location da cui partire all’esplorazione delle spiagge del Sud.
Anche se Sainte Anne viene considerata uno dei più importanti centri turistici dell’isola non aspettatevi un’Ibiza d’oltre oceano. Si tratta di un piccolissimo agglomerato di case colorate, che comprende qualche bel negozio di souvenirs, un paio di alimentari, una chiesa sempre frequentatissima dalla gente locale ed una manciata di ristoranti. Il tutto condito da una posizione incantevole in riva al mare e da un’atmosfera talmente pacifica e rilassata che vi farà perdere il conteggio dei giorni.

L’affitto di un’auto è assolutamente indispensabile per raggiungere le molte spiagge ed attrazioni circostanti, tra cui:

La spiaggia di St.Anne
Questa lunga distesa di sabbia bianca si trova ad 800 metri a nord del paese e confina con un campeggio ed il Club Med, l’unica vera struttura alberghiera di rilievo dell’isola.

MARTINICA LES SALINESLe Salines
A soli 4 km da Sainte Anne, Les Salines è in assoluto la più bella spiaggia dell’isola, una vera cartolina dei Caraibi: mare azzurro, palme e spiaggia bianchissima. Oltre ad essere la spiaggia più bella è anche la più frequentata, sia dai turisti che dai locali. Tuttavia, salvo il tratto centrale, dove si concentrano i turisti e si possono affittare delle sdraio, basta risalire la battigia verso nord per trovare il proprio angolo di pace all’ombra degli alberi. Fino alle 17! Dopo quest’ora inizia il tramonto ed è meglio allontanarsi dalle piante per evitare punture di sand-flies. La spiaggia è dotata di doccie e di diversi baracchini che fanno da mangiare.

La Savane des Petrification
Adiacente a Les Salines, inizia una zona semi desertica, ricca di alberi pietrificati e percorribile a piedi tramite un percorso trekking (Trace de caps) che arriva fino a Cape Chevalier.

ILET CHEVALIER MARTINICACap Chevalier
Da Cape Chevalier è possibile prendere un boat-taxi e raggiungere in 5 minuti l’Ilet Chevalier, piccolissima isoletta disabitata dove passare un pomeriggio alla Robinson Crusoe su una piccola ma stupenda spiaggietta. In alternativa si può estendere il giro in barca con un tour che vi porterà a vedere i fonds blancs, ossia dei fondali bassi in mezzo al mare che sembrano piccole piscine. Nelle immediate vicinanze si trova anche Anse Michel, spiaggia selvaggia molto apprezzata dai surfisti a causa del vento forte ma meno bella di altre.

ANSE D'ARLETAnse d’Arlet
Meraviglioso paesino di pescatori, che vanta una bellissima spiaggia arricchita da una chiesa settecentesca che fa da sfondo. L’acqua è super trasparente e gli scogli affioranti a pochi metri dalla riva sono un buon punto per fare snorkeling.

Diamant
Tra tutti villaggi della Martinica del sud, Diamant è quello relativamente più sviluppato. La lunga spiaggia si affaccia sul Rocher du Diamant, un isolotto vulcanico frequentato dai subacquei. La visuale è molto bella ma il mare è spesso agitato, perciò la spiaggia vale certamente una sosta fotografica ma per fare il bagno meglio proseguire verso il vicino paese di Grande Anse.

GRANDE ANSE MARTINICAGrande Anse
Villaggio di pescatori adagiato su una bella spiaggia, che offre fantastiche possibilità di snorkeling. Oltre alle stelle marine, è facile vedere anche le tartarughe! In assoluto la mia location preferita per l’atmosfera sognante e spensierata, rallegrata da alcuni bei ristorantini che si affacciano sul lungo mare.

Come arrivare: Martinica è comodamente raggiungibile con Air France, che opera voli diretti da Parigi Orly. Più o meno 8 ore di volo.

Quando andare: la stagione secca va da fine novembre a maggio incluso ed e’ il migliore periodo per visitare l’isola. I mesi restanti sono caratterizzati da pioggie frequenti ed intense, in particolare a settembre (mese a rischio di uragani).

Anche la Martinica del Nord ha molto da offrire! https://postinelmondo.wordpress.com/2014/07/03/martinica-del-nord-saint-pierre-e-dintorni/#

CRISTINA

MARTINICA

Annunci

From → Centro America

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: