Skip to content

SAFARI NEI PARCHI DELLA TANZANIA DEL NORD

settembre 5, 2013

tanzaniaQuando si pensa all’Africa, in stile Karen Blixen, i pensieri corrono verso spazi infiniti, pianure assolate, natura allo stato brado e paesaggi meravigliosi. Se è questa la vostra idea del continente africano, la Tanzania non può deludervi perchè corrisponde al perfetto immaginario dell’Africa nera ed offre una grande varietà di Parchi Nazionali dove immergersi in scenari paradisiaci.

Se ci limitiamo ai grandi Parchi del Nord, i principali sono Lake Manyara, Ngorongoro, Serengeti e Tarangire, a cui si aggiunge il meno famoso Parco di Arusha e ovviamente il Monte Kilimangiaro.
Tenete conto che per un circuito breve (Manyara, Ngorongoro, Tarangire) sono indispensabili un minimo di 4 notti (inclusa la prima notte ad Arusha), a cui aggiungere altre 2 notti se si vuole visitare anche il Serengeti, che è il parco più lontano.

lake manyaraLAKE MANYARA:
con un’estensione di 325 km quadrati, Lake Manyara è considerato un parco “piccolo”, in quanto ben 230 km quadrati sono occupati dal lago. Il parco è tranquillamente visibile in una giornata ed offre la tipica savana ma anche un pezzo di foresta tropicale (lato nord-ovest) e la spettacolare immagine della scarpata della Rift Valley. Manyara è famoso per i leoni che si arrampicano sugli alberi, ma in realtà sono difficili da vedere ed il numero di animali presenti è inferiore a quello del Ngorongoro e del Tarangire. Perciò meglio rilassarsi godendosi il meraviglioso panorama ed aspettarsi “incontri” più incisivi nei parchi successivi.

ngorongoroNGORONGORO:
In assoluto il numero 1, imperdibile, immancabile, nonchè “ottava meraviglia del mondo” e Patrimonio dell’Umanità dell’Unesco. Il Ngorongoro non è nient’altro che un’enorme caldera vulcanica (20 km di lunquezza e 16 di larghezza) dove vivono in tranquillità tutti i BIG FIVE, compresi i rarissimi rinoceronti neri.
La salita al cratere inizia passando attraverso una spettacolare foresta tropicale avvolta nella nebbia; poi all’improvviso il verde lussureggiante finisce e iniziano gli altipiani masai, cosparsi di capanne e piccoli villaggi dove la gente vive ancora nelle tradizionali capanne tonde, dedicandosi alla pastorizia. Arrivati in cima inizierete la discesa nella caldera, con un dislivello di 610 m, ed entrerete nel regno degli animali: leoni, leonesse, facoceri, iene, bufali, zebre, ippopotami, struzzi, gazzelle..impossibile restare delusi.
Cercate di arrivare molto presto all’ingresso del parco in modo da sfruttare al meglio la giornata.

tarangireTARANGIRE:
meno conosciuto e spesso trascurato dai circuiti turistici, Tarangire è invece un piccolo gioiello africano, dove potrete muovervi indisturbati senza affollamento di jeep. Qui farete larga conoscenza con le uniche due specie animali che scarseggiano nel Ngorongoro: gli elefanti e le giraffe. Inoltre il parco è famoso per i numerosi baobab, che rendono il paesaggio ancora più affascinante. Unico accorgimento: fate attenzione alle mosche tze-tze, perciò vietati abiti scuri.

Come arrivare: l’aeroporto di arrivo è il Kilimanjaro Airport, situato a 45 minuti di distanza da Arusha. La città non offre particolari attrattive ma è uno stop-over quasi obbligato prima di iniziare il circuito dei parchi.

Dove dormire: se il vostro budget lo consente è sempre meglio pernottare all’interno dei parchi, specialmente quando si tratta del Ngorongoro. I prezzi sono proibitivi..ma l’esperienza di dormire ai margini della caldera vale la spesa.

tarangire safari lodgeAll’interno del Tarangire un’ottima soluzione dal buon rapporto qualità-prezzo è il Tarangire Safari Lodge, che offre tende fisse semplici ma confortevoli ed una terrazza panoramica che vi ricorderete per tutta la vita.
Se invece si preferisce rimanere a Karatu, a metà strada tra Manyara e Ngorongoro, una buona opzione è l’Octagon Lodge , che non ha le belle vedute offerte dai lodge all’interno dei parchi ma quantomeno è immerso in un lussureggiante giardino tropicale.

Se abbinate il safari in Tanzania ad un soggiorno mare a Zanzibar, leggete anche l’articolo su cosa visitare a Stone Town

CRISTINA

Annunci

From → Africa

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: