Skip to content

BIT 2013: COMMENTI DI UN VIAGGIATORE

febbraio 19, 2013

bitAnche quest’anno si è svolta a Milano la consueta edizione del BIT, ossia la fiera del turismo dedicata agli operatori del settore e a tutti gli amanti dei viaggi. Quali sono state le novità 2013 e le nuove mete turistiche emergenti?

Purtroppo, complice la crisi e gli alti costi degli spazi espositivi, la prima impressione è che quest’anno la fiera sia stata in versione ridotta rispetto alle edizioni precedenti, specialmente per quanto riguarda l’area Mondo. Si riconferma perciò l’attuale tendenza italiana ad un turismo “conservativo”, senza sorprese, e con netta preferenza verso le vicine località del nostro Belpaese.

Per quanto riguarda l’area Mondo, la presenza più consistente era quella dei paesi del Medio Oriente, tra cui svettava l’Iran, con uno degli stand più grandi di tutta la fiera, seguito da Israele, Egitto e Giordania.
Era presente anche l’Algeria, meta difficile ma in forte promozione turistica.

Per quanto riguarda l’Africa Nera, come di consueto, il maggior numero di stand era dedicato a Madagascar, Tanzania e Namibia.

Tra le nuove mete cito l’Uganda, rappresentata al Bit dal piccolo tour operator Albrieux Africa Tours http://www.albrieuxafricatours.com . Le loro proposte sono valide ed interessanti ed includono pacchetti turistici comprensivi di trekking alla ricerca dei gorilla di montagna e safari nello splendido Queen Elizabeth National Park.

Inoltre, anche quest’anno, si ripresenta lo stand dell’Angola, come al solito totalmente sprovvisto di qualsiasi concreta proposta turistica per visitare questo sfortunato quanto affascinante Paese. L’Angola infatti è carente di strade, i campi minati sono un pericolo reale e la situazione generale è instabile. Ma soprattutto mancano gli alberghi! Gli unici hotel esistenti, concentrati a Luanda, sono famosi per essere tra i più cari al mondo..Tutto ciò rende l’Angola, seppur certamente bellissima, una destinazione per viaggiatori intrepidi.

L’Asia era ben rappresentata dai classici India, Birmania, Tailandia e Cambogia.
In modo particolare lo stand del Giappone vantava un discreto affollamento e sfoggiava dimostrazioni sulle antiche arti giapponesi e personaggi in costume tipico.
Tuttavia la vera novità sono stati gli innumerevoli stand dedicati agli Stati dell’Asia Centrale, tra cui Kazakistan, Uzbekistan e Azerbaigian, con la sua capitale Baku. L’Azerbaigian presentava diversi tour, tra cui “la via della seta”, eco-tour e tour a cavallo.

Quasi totalmente assenti i paesi del Centro America: a parte Cuba e Santo Domingo, mancavano nazioni interessanti come Honduras, Belize, Nicaragua e Guatemala. Un vero peccato.

Per quanto riguarda l’Europa, la maggiore novità era rappresentata dall’enorme stand dell’Albania che, vantando coste ancora incontaminate, punta ad attrarre turisti nelle sue localita’ balneari.

Ovviamente gran parte degli spazi epositivi era dedicato alla nostra Italia. Enorme lo stand del Friuli Venezia Giulia e molto interessanti alcuni stand dedicati a piccoli paesi siciliani, come Ispica.
Molto belli anche i padiglioni dedicati ai parchi nazionali ed al turismo enogastronomico.

Cristina

Annunci
Lascia un commento

Lascia un Commento!

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: